News ed eventi

5 regole per eliminare definitivamente la zanzara tigre

È il momento di attivarsi per eliminare le zanzare tigre dal nostro giardino e balcone, rispettando queste 5 facili regole.

Si stanno lentamente allentando le norme di controllo della pandemia e alcune persone stanno già tornando a uscire.

 

Ad accoglierle è arrivata l'acqua. Dopo mesi senza pioggia, queste giornate umide sono le benvenute nella Svizzera italiana, ma sono anche il segnale che qualcuno altro si sta per risvegliare.

Se non prendiamo le necessarie precauzioni, rischiamo che a obbligarci a stare in casa saranno le violente e irritanti punture delle zanzare tigre.

L'OMS, l'Organizzazione mondiale della sanità, ha comunicato che per il momento non ci sono informazioni o prove scientifiche che suggeriscano che il nuovo coronavirus possa essere diffuso dalle zanzare.

 

Nonostante ciò sono molti i virus trasmessi dalle zanzare che possono causare gravi malattie, tra cui il dengue, la febbre gialla e la Zika.

Per questo è fondamentale mettere in atto una serie di regolari comportamenti per evitare la propagazione delle zanzare.

 

La lotta alla zanzara inizia a casa

Sono le case private, le nostre case, i principali luoghi di moltiplicazione della zanzara tigre.

Negli stagni naturali e nei laghi le loro larve non fanno in tempo a svilupparsi, poiché sono presenti molti predatori naturali come i pesci e altri insetti, mentre nei fiumi e nei ruscelli la corrente distrugge le uova.

Anche nei nostri giardini ci sono alcuni nemici naturali come gli uccelli e i ragni, ma purtroppo non sono in numero sufficiente. Gli uccelli, in particolare, sono disturbati dall'inquinamento acustico causato dalle auto e vittime dei gatti domestici.

 

Intervenite prima di essere punti

 

Se volete davvero eliminare la zanzara dovete attivarvi quando è più debole, ossia nella sua fase acquatica. È, infatti, molto difficile colpirla, mentre vola, e i trattamenti insetticidi rischiano di intossicare piuttosto voi.

1. Eliminate tutti i contenitori come sottovasi, bidoni e recipienti vari, che in estate possono contenere acqua per più di una settimana.

2. Usate prodotti a base di BTI (Bacillus thuringiensis israelensis) nei contenitori che non potete eliminare come tombini e pozzetti delle grondaie

3. Dopo ogni pioggia controllate tutta la casa e il giardino per scoprire, se ci sono contenitori pieni d'acqua dimenticati.

4. Svuotate un contenitore con larve di zanzara sull'asfalto LONTANO dai tombini o nel prato.

5. Intervenite e controllate ogni settimana e per tutto il periodo estivo.

La popolazione losonese è stata in grado di contenere la diffusione del coronavirus. Se ci impegniamo altrettanto, coordinandoci anche con il nostro vicinato, riusciremo a eliminare la zanzara tigre.

PER OGNI STABILE IL COMUNE OFFRE GRATUITAMENTE UNA CONFEZIONE DI BTI

La proprietà dello stabile o una persona in sua rappresentanza può richiedere il prodotto all’Ufficio tecnico comunale (utc@losone.ch oppure 091 785 79 11) indicando:

 

  • cognome,
  • nome,
  • indirizzo completo
  • l’ubicazione dello stabile.


La confezione sarà inviata per posta.

Per saperne di più:
www.supsi.ch/go/zanzare
zanzaratigre@supsi.ch
058 666 62 46 (da maggio a settembre nei seguenti orari: MA ore 9.00–12.00 e GIO ore 13.00–16.00)

Mercoledì 29 Aprile 2020Ritorna
Una zanzara tigre intenta a pungere.
 
..

Torna su

Servizi comunali

Ticino e Svizzera

www.ti.ch
www.admin.ch
www.ch.ch
www.parlament.ch
www.gov.ch

 

Area municipio

Vai al Login

 

© 2015 - Comune di Losone

Credits
Note legali