News ed eventi

Draghi e mostri per sensibilizzare sui rischi della Rete

In via sperimentale nel parco giochi Rivercegno il Comune di Losone ha affisso degli adesivi per informare sui pericoli di condividere foto e video in Rete.

Il Comune di Losone ha aderito alla campagna “Privacy Playground” della fondazione Protezione dell’infanzia Svizzera per sensibilizzare sui rischi di condividere in Rete foto e video di bambine e bambini.

 

Nel parco giochi in Via Rivercegno sono stati affissi dei grandi adesivi a forma di draghi e mostri ognuno con un codice QR mimetizzato nel disegno. Quando un genitore scatterà una foto della propria bambina o bambino con il telefono, inquadrando uno degli adesivi, apparirà un messaggio che indirizzerà alla pagina di approfondimento di “Privacy Playground”.

 

Così, prima che si abbia occasione di caricare la foto sui media sociali, si sarà informati sui pericoli che si incorrono, quando si pubblicano in Rete contenuti sensibili come foto e video delle nostre figlie o figli.

 

La fondazione elvetica ci ricorda che ci sono persone che raccolgono questi contenuti e li utilizzano in contesti sessuali. In altre situazioni le foto e i video, soprattutto di scene imbarazzanti, possono essere rielaborati e provocare anche gravi atti di ciberbullismo, quando le bambine e i bambini crescono.

 

Quando poi le immagini sono accompagnate, anche involontariamente, da dati sensibili, come il luogo di domicilio, i soprusi rischiano di trasferirsi, nei casi peggiori, all’ambiente reale.

 

Infine, non bisogna neppure sottovalutare la possibilità che le foto e i filmati siano sfruttati in software per il riconoscimento facciale.

 

Il parco Rivercegno si presta particolarmente bene al lancio in via sperimentale della campagna di sensibilizzazione a Losone, poiché si tratta di uno dei parchi giochi più centrali presenti sul territorio comunale e le sue infrastrutture offrono le adeguate superfici per gli adesivi.

 

Da diversi anni il Municipio losonese è impegnato a garantire un ambiente sicuro alle bambine e ai bambini che vivono nel Comune. Già nel 2017 i parchi gioco di Losone sono stati oggetto di una campagna di sensibilizzazione sui danni del fumo nelle scuole e nei parchi pubblici.

 

Purtroppo, i rischi a cui sono esposti i più giovani ormai non si limitano più al contesto reale, ma toccano anche lo spazio virtuale. È, quindi, fondamentale per le famiglie essere consapevoli che le scelte che si fanno online possono avere degli effetti nella vita di tutti i giorni.

Giovedì 24 Febbraio 2022Ritorna
 

Torna su