News ed eventi

12 domande e risposte sulla zanzara tigre

La zanzara tigre è tornata. Come bisogna comportarsi? Abbiamo raccolte le risposte alle domande più frequenti.

Il Comune esegue regolarmente trattamenti contro le zanzare tigre negli spazi pubblici, ma per eliminare questo fastidioso insetto è necessaria la collaborazione di tutti i cittadini. Nelle proprietà private è responsabilità dei singoli evitare la diffusione delle zanzare.

 

Il Comune ha deciso di offrire gratuitamente a ogni proprietario di fondo edificato o a un suo rappresentante per stabile una confezione di VectoBac G contenente BTI. Il VectoBac G deve essere utilizzato nei punti d’acqua ferma non eliminabili come tombini e pozzetti delle grondaie private.

 

Ma il BTI da solo non è sufficiente per ostacolare la proliferazione della zanzara tigre. Ci sono una serie di accorgimenti che devono essere messi in pratica da tutti, perché si possa tornare a godere del nostro giardino o balcone.


1. Quando bisogna iniziare la lotta contro la zanzara?

Se non si interviene in modo preventivo già a maggio, dopo un paio di mesi da una singola zanzara ci si ritrova facilmente con milioni di zanzare.


2. Qual è il modo più efficace per eliminare la zanzara?

Il modo migliore è togliere l'acqua, dove si sviluppano le larve di zanzara. Bisogna rimuovere tutti i contenitori come sottovasi, bidoni e recipienti vari, che possono contenere acqua per più di una settimana.


3. Che cosa è il BTI?

Il BTI è l’acronimo di Bacillus thuringiensis israelensis è un batterio che rilascia tossine che colpiscono unicamente le larve di zanzara senza comportare rischi per le persone, gli altri animali o l'ambiente. Prodotti contenenti BTI devono essere usati in tutti i focolai non rimovibili come tombini e pozzetti delle grondaie. Ricordate di seguire il dosaggio consigliato: usare più prodotto in una sola volta non funziona meglio, costa solo più soldi.


4. Quante volte bisogna eseguire i trattamenti?

Bisogna intervenire ogni settimana per tutto il periodo estivo da maggio a settembre. La fase acquatica del ciclo vitale della zanzara tigre in estate dura circa una settimana. Quando ci assentiamo, meglio delegare a una persona di continuare il controllo della zanzara. La zanzara tigre impiega qualche giorno a recolonizzare un territorio.


5. Esistono prodotti contro le zanzare adulte?

Non usate prodotti contro le zanzare adulti. Sono poco efficaci e di grosso impatto ambientale. I trattamenti adulticidi contro le zanzare richiedono prodotti non selettivi e quindi si andrebbero a uccidere tutti gli altri organismi presenti e a intossicare anche voi.


6. Che cosa bisogna rimuovere?           

Evitare di avere contenitori con acque stagnanti attorno a casa propria. Le zanzare hanno bisogno di acque ferme per riprodursi, perché sia le larve, sia le pupe sono spazzate via dall’acqua corrente. Le fontane e i fiumi non sono, quindi luoghi di riproduzione di zanzare. Al limite in prossimità dei fiumi si possono trovare zanzare che cercano un luogo ombreggiato e fresco per sostare.


7. Cosa devo fare con i recipienti non eliminabili?

Bisogna trattarli regolarmente o chiuderli ermeticamente e aprirli solo quando necessario. Le zanzare riescono efficacemente a percepire la presenza di acqua e possono raggiungerla attraverso pertugi assai piccoli.


8. Ho svuotato e asciugato i contenitori una volta. È abbastanza?

Ogni luogo dove si è riprodotta la zanzara tigre è da considerarsi a rischio per anni. Bisogna dunque, se possibile, rimuovere i focolai: eliminandoli o tenendoli all’asciutto. Le uova di zanzara tigre vengono deposte all’asciutto e sono in grado di sopravvivere per mesi e anni al secco, finché non vengono coperte d’acqua. Inoltre, le uova non si schiudono tutte insieme una volta sommerse. Alcune rimangono inattive in attesa di successive sommersioni.


9. Cosa bisogna fare dopo che ha piovuto?

Dopo una pioggia, fate un controllo attorno a casa vostra per vedere se qualcosa si è riempito d'acqua e nel caso svuotatelo o rimuovetelo. L'acqua che va a coprire un recipiente, anche se prima asciutto, nel quale sono presenti uova di zanzara tigre, ne permette la schiusa e la conseguente produzione di zanzare. Le zanzare non volano invece quando piove.

 

10. Dove si possono svuotare i contenitori con le larve?       

Svuotate un contenitore con larve di zanzara su un prato o sull'asfalto lontano dai tombini. Se l'acqua contenente le larve di zanzara viene riversata in un tombino, avete solo spostato il problema e non lo avete risolto.


11. Quali sono i nemici naturali della zanzara tigre?    

La zanzara tigre alle nostre latitudini è una specie tipicamente urbana, dove non ci sono predatori naturali per la fase acquatica, come pesci e larve di altri insetti, o a sufficienza per la fase aerea, come uccelli o ragni. In ogni caso, è importante proteggere gli uccelli dai gatti e lasciare in vita i ragni. Gli adulti di zanzara tigre sono attivi prevalentemente di giorno, quindi i pipistrelli non sono loro predatori.

 

12. La presenza delle zanzare è colpa del mio vicino?

La zanzara tigre percorre solo pochi metri volando in proprio. Quando siamo punti a casa nostra, è probabile che sia anche colpa nostra, se quella zanzara è lì. Controllate accuratamente tutti i potenziali focolai nel raggio di qualche decina di metri dal luogo dove siete stati punti. In ogni caso, è consigliata una coordinazione tra vicini di casa nelle attività di controllo della zanzara.

 

Per maggiori informazioni

Gruppo cantonale di Lavoro Zanzare (GLZ)

Antenna Laboratorio Microbiologia Applicata, SUPSI

Via al Castello 18

6948 Porza

Tel: 058 666 62 46

zanzaratigre@supsi.ch

supsi.ch/go/zanzare

Martedì 2 Luglio 2019Ritorna
Una zanzara trigre.
 
..

Torna su

Servizi comunali

Ticino e Svizzera

www.ti.ch
www.admin.ch
www.ch.ch
www.parlament.ch
www.gov.ch

 

Area municipio

Vai al Login

 

© 2015 - Comune di Losone

Credits
Note legali